BLEFAROPLASTICA (occhi)
News
  • Così ti ‘svuoto’ le borse….e lo sguardo ringiovanisce

    qn_blefaro_02

    da “Quotidiano Salute” – Quotidiano Nazionale

    di Franca Ferri

    Occhi gonfi, borse e palpebre pesanti: per correggere in modo definitivo questi problemi c’è la blefaroplastica.

    Dottor Vignoli, in cosa consiste esattamente?

    «Si rimuove la cute in eccesso nella palpebra superiore, e le borse nella palpebra inferiore. Sia chiaro che non corregge né le occhiaie né le rughe del contorno occhi».

    Chi è il paziente-tipo?

    «In genere persone oltre i 40 anni, ma non mancano i pazienti più giovani»

    Quando si interviene?

    «Quando se ne sente il bisogno, come sempre in chirurgia estetica, dove la ‘necessità’ di intervento è sempre soggettiva»

    Allora diciamo: quando non si interviene?

    «In persone troppo giovani, oppure con problemi specifici come l’esoftalmo (l’occhio sporgente, ‘a palla’, dovuto all’ipertiroidismo, ndr), perché in questi casi si rischia di amplificare l’effetto dell’occhio troppo in evidenza».

    Ci sono precauzioni?

    «Consigliamo sempre una visita oculistica, per verificare che non ci siano problemi di lacrimazione o secchezza delle palpebre»

    qn_blefaro_03Come si svolge la giornata dell’operazione?

    «L’intervento dura circa due ore: in fondo si tratta di quattro microinterventi con incisioni e suture. Vengono applicati cinque-sei punti, coi cerotti. Poi il paziente resta

    qualche ora in osservazione»

    Tutto in anestesia locale

    «A cui si aggiunge una sedazione, perché, al di là dell’anestesia, il paziente deve restare molto fermo, soprattutto mentre si opera nella palpebra inferiore».

    E il post-operatorio?

    «Per i primi giorni si hanno punti e cerotti: con gli occhiali da sole si può uscire e fare tutto, per non avere più segni evidenti serve una decina di giorni».

    Meglio d’inverno o in estate? 

    «Si può fare in qualunque momento. Va considerato che per un mese almeno è meglio non esporsi al sole»

    Sembra molto semplice, lo è davvero?

    «Di tutta la chirugia estetica, è l’intervento col miglior rapporto sacrifici/ risultato. Richiede poco tempo anche per il post operatorio, non è doloroso, e ha rischi davvero limitati. E’ stabile, definitivo e quindi valido per lunghissimo tempo. E questo a costi relativamente limitati.»

    qn_blefaro_01

    Ecco, quanto costa?

    «In media, sui 2.000 euro sia per sistemare le palpabre superiori sia per le borse, quindi in totale si raggiungono i 4.000 euro»

    E se si trova a minor prezzo?

    «Bisogna fare molta attenzione alle ‘offerte straordinarie’: è comunque un intervento chirurgico in ambiente sterile, che richiede assistenza, sicurezza e professionalità»

    Lei pratica questo intervento da molti anni: è cambiato qualcosa?

    «Sì, oggi puntiamo a risultati sempre più naturali. Negli anni ’80 e ’90 si tendeva a togliere tutta la cute, dando un risultato molto pulito ma anche molto scavato, che però faceva un ‘effetto anziano’. Oggi facciamo interventi più conservativi, che però danno un risultato molto più naturale e soddisfacente».

     

Visit Us On FacebookVisit Us On Twitter